Seleziona una pagina

sri_vintageIl prossimo importante appuntamento è quello con la luna piena di Gurupurnima, ricorrenza hindu che quest’anno cade sabato 12 luglio ed è dedicata ad onorare il principio del Guru. La parola ‘GURU’ è composta di due termini, ‘GU’ e ‘RU’. La radice sanscrita ‘GU’ significa ignoranza, oscurità, mentre la radice ‘RU’ indica colui che rimuove. Quindi, ‘GURU’ è colui che rimuove l’oscurità e l’ignoranza. Nella tradizione hindu è attribuita grande importanza alla figura del Guru, che viene spesso eguagliato al Divino e visto come colui che conduce l’individuo all’immortalità.

Gurupurnima è anche il giorno consacrato alla memoria del grande saggio Vyasa, colui che mise in forma scritta i quattro Veda, compose i 18 Purana,  il  Mahabharata e la Srimad Bhagavata. Vyasa fu anche il maestro di Dattatreya, considerato il Guru dei Guru.

Quest’anno, dal 12 al 14 luglio, in occasione della propizia ricorrenza di Gurupurnima, nell’ashram di Varishtapuri Sri Tathata condurrà un programma speciale di preghiere incentrato sul rafforzamento del Gayatri Mantra. Questo rafforzamento avverrà attraverso la recitazione del Gayatri Mantra per 2.4 milioni di volte. Nelle stesse giornate verranno effettuate 240 offerte al fuoco, 24.000 offerte di acqua e l’offerta di cibo a 2400 persone sagge.

Confidiamo che il mondo comprenderà la potenza e la luminosità del Gayatri Mantra e lo accetterà come il miglior strumento per l’evoluzione personale e per portare grandi cambiamenti nel mondo.

SRI TATHATA

Durante le stesse date propizie (12-14 luglio) recitare individualmente o in gruppi il Gayatri Mantra apporterà benefici del tutto particolari nei vari aspetti della vita, nella capacità di discernimento di ciò che è bene per noi e nella percezione della verità, della nostra natura e destino.